le Origini

Nei documenti si legge:

 

Portraits of Kings of France is a serie of portraits commissioned between 1837 and 1838 by Louis Philippe I and painted by various artists for the Musée historique de Versailles.

…questa nobile ed illustre famiglia oriunda dagli antichi duchi dei MONTI CHIRII in ISVEVIA, e del duca SALARDO, il di cui figlio, CORALDO, militando sotto re PIPINO acquistò molti castelli non che la signoria e castello di TRIGONNE in PICARDIA,
donde il cognome.

Alcuni studiosi hanno creduto di individuare nell’attuale SVEZIA le origini della famiglia trascurando la regione del CENTRO EUROPA, denominata appunto SVEVIA, che ha segnato la storia continentale nel MEDIO EVO attraverso personaggi significativi quali lo FEDERICO II di SVEVIA, detto STUPOR MUNDI, nonché CORRADINO di SVEVIA o MANFREDI suo discendente.

  Durante l’intero arco del VII secolo, l’ISVEVIA ebbe un ruolo determinante nelle vicende dei franchi e, in particolare, di PIPINO IL BREVE, contribuendo alla sua ascesa.

Tali origini giustificherebbero altresì il fatto che, nel 1239, il Capitano ERMANNO, al seguito di FEDERICO II di SVEVIA, portò i TRIGONA in SICILIA. 

Negli ANNALES METTENSES PRIORES infatti si legge di come PIPINO IL BREVE, nel 743 d.C., militarmente andava estendendo i domini dei franchi (da Wikipedia):

Rappresentazione idealizzata di Pipino, con alcune monete del suo tempo (incisione di origine sconosciuta)

“Nel 743, il duca di BAVIERA ODILONE, che l’anno prima aveva costretto la sorella di CARLOMANNO e PIPINO, ILTRUDE, a sposarlo contro la volontà dei fratelli (secondo l’Ex Chronico SIGEBERTI monachi l’aveva rapita), si ribellò all’autorità dei Franchi, costringendo così CARLOMANNO e PIPINO a radunare l’esercito per attaccare la BAVARIA. Si accamparono sulle rive del fiume LECH, mentre sulla sponda opposta si erano radunati non solo BAVARIA ma anche SASSONI, SVEVI e ALEMANNI. Non potendo attraversare il fiume in quel punto, dopo alcuni giorni, CARLOMANNO, dopo aver diviso in due gruppi l’esercito, lo attraversò di notte, in zone paludose e disabitate, e piombando inaspettatamente sugli avversari, li sconfissero….”.

 

Ulteriori dettagli Incoronazione di Pipino III secondo il pittore e miniaturista Jean Fouquet (secolo XV)

Nel 748, gli SVEVI sono al fianco dei franchi di PIPINO il BREVE contro i SASSONI.

Negli ANNALES METTENSES PRIORES si legge (fonte Wikipedia):

“Nel 748, PIPINO allora lo inseguì e attraversata la TURINGIA, arrivò in SASSONIA e occupò la città di confine di SKAHNINGI (l’attuale Schöningen), dove in aiuto a PIPINO erano arrivati gli SVEVI e dove molti SASSONI furono catturati e molti di loro furono convertiti nella fede cristiana”.

 

 

Altre suggestioni….