Prendendo nota dal MUGNOS  e dal VILLABIANCA troviamo questa nobile ed illustre famiglia oriunda degli antichi duchi de’ MONTI CHIRII in ISVEVIA, e del duca SALARDO, il di cui figlio CORALDO militando sotto rè Pipino acquistò molti castelli non che la signoria e castello di Trigonne in PICARDIA; d’onde il cognome…”

Questo è quanto si sa sulle origini dei Trigona, di questa antica famiglia aristocratica siciliana.

Tempi e luoghi remoti che ci raccontano di una regione dell’Europa Centrale contesa dai Germani e dai Franchi in tempi risalenti al padre di Carlo Magno, Pipino il Breve.

Si parla di una terra, i Monti Chirji, in Svevia, individuabile oggi nella Svizzera, e, anche per assonanza di suono, a Coira che sorge proprio nell’Alta Valle del Reno.

Suggestioni, si direbbe. Suggestioni.

Si è sempre stati scettici su questa ricostruzione ritenendola frutto delle fantasie di uno storico del XVII secolo, il MUGNOS, al quale, ancora in vita, non furono certo risparmiate critiche e attacchi.

Eppure….

Come scritto in altre “pagine” di questo sito, già “storicizzando” il racconto emergono alcuni possibili riscontri dando un senso alla narrazione: Pipino il Breve, l’espansionismo Franco, la Svevia, la Valle del Reno, i Monti Chirji.

Ora… il DNA.

Quasi per gioco, dall’esame del DNA effettuato da due TRIGONA del XXI secolo, appartenenti alla 22/23esima generazione, ben 1.200 anni dopo le origini della dinastia, emergerebbero alcuni riscontri scientifici che effettivamente confermerebbero le parole del MUGNOS.

C’è la Sicilia, inevitabilmente.

L’Italia Meridionale, neanche a dirlo.

Ovviamente poi sono presenti significative tracce delle diverse etnie (italiche, greche, arabe, mediorientali) presenti nel bacino mediterraneo.

Marco presenta anche importanti e quasi inevitabili tracce ispaniche (8,1%), visto la dominazione secolare esercitata dalla Spagna sul Meridione d’Italia.

Stranamente in entrambi i test (in uno al 14, 7% e 16,9% nel secondo) appare la Sardegna, forse a significare l’ascendenza Catalana, risalente al matrimonio, dei primi del XIV, tra Giacomo Trigona e Margherita d’Aragona, che i TRIGONA hanno.

Ma sorprendentemente appare indirettamente la Svizzera e la Valle del Reno.

Dagli esami infatti spiccano componenti interessanti del DNA – minoritaria nella ragione del 4,3% e 1,3% – riferibili agli EBREI ASCHENAZITI.

In ebraico ASCHENAZITA significa germanico, popolazione che, come spiega qualsiasi enciclopedia, si spostò dalle regioni orientali nella Valle del Reno, nella regione Franco-Tedesca, nella Svevia nell’Alto Medio Evo.

Conferme scientifiche quindi, che potrebbero dare ragione a quanto affermato dal MUGNOS sulle origini reali della famiglia TRIGONA.

Suggestioni?

Tutto può essere, ma il sangue – si sa – non è acqua.

Alessandro

….Alessandro

Marco

Marco